Dipartimento per le pari opportunità
Dipartimento per le pari opportunità

Verifica se hai
i requisiti per accedere

Verifica se hai i requisiti per accedere
REQUISITI PER ACCEDERE ALLA SEZIONE SPECIALE

Possono accedere:

  • le micro, piccole e medie imprese (PMI), iscritte al Registro delle imprese, che rientrino nella definizione di impresa femminile di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), della legge 25 febbraio 1992, n. 215 (pdf), ossia:
    • società cooperative e società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
    • società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
    • imprese individuali gestite da donne;
  • le professioniste iscritte agli ordini professionali, nonché a quelle aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello sviluppo economico ai sensi della legge n. 4/2013
  • Possono accedere i soggetti appartenenti a qualsiasi settore, con l’eccezione dell’industria automobilistica, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dell’industria carboniera, della siderurgia e delle attività finanziarie. Nel trasporto sono ammissibili solo le imprese che effettuano trasporto merci su strada. Le imprese agricole possono utilizzare soltanto la controgaranzia rivolgendosi ad un confidi che opera nei settori agricolo, agroalimentare e della pesca.
  • Non sono previsti limiti di età


REQUISITI PER ACCEDERE AL PIANO DI INTERVENTI PREVISTI NEL PROTOCOLLO

Possono accedere:

  • le micro, piccole e medie imprese (PMI), iscritte al Registro delle imprese, che rientrino nella definizione di impresa femminile di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), della legge 25 febbraio 1992, n. 215(pdf), ossia:
    • società cooperative e le società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
    • società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
    • imprese individuali gestite da donne;
  • le lavoratrici autonome e le libere professioniste.
  • Possono accedere le imprese femminili, le professioniste e le lavoratrici autonome appartenenti a qualsiasi settore, senza alcuna eccezione.
  • Non sono previsti limiti di età